Come diventare un comico: 8 passaggi (con immagini)

Sommario:

Come diventare un comico: 8 passaggi (con immagini)
Come diventare un comico: 8 passaggi (con immagini)
Anonim

Ti piacerebbe diventare un grande comico? Sappi che una buona battuta si basa su tre principi, il pubblico, il tempismo e l'attore. Ecco alcune semplici idee per destreggiarli facilmente.

Passi

Diventa un comico Passo 01
Diventa un comico Passo 01

Passaggio 1. Metti bene le tue battute

Ci sono momenti belli e momenti brutti per dirli, come quando sono troppo conosciuti dai tuoi ascoltatori o non vogliono ridere di un particolare argomento.

Diventa un comico Passo 02
Diventa un comico Passo 02

Passaggio 2. Vestiti come un comico divertente

Il tuo vestito rappresenta la tua personalità al pubblico. Cerca sempre di indossare magliette con scritte o vignette. Lo trovi ovunque, da Bershka ad esempio, ma cerca di evitare posti troppo di classe come Massimo Dutti o Zara. Se non puoi permetterti Bershka, prova a comprare vestiti nei negozi che hanno vestiti divertenti.

Diventa un comico Passo 03
Diventa un comico Passo 03

Passaggio 3. Racconta una barzelletta a cui i tuoi ascoltatori possono relazionarsi

Ma dovresti sempre aggiungere umorismo e stile alle tue storie, dovresti sempre raccontare le tue battute con un tono appropriato.

Diventa un comico Passo 04
Diventa un comico Passo 04

Passaggio 4. Non limitarti a un argomento, perché dopo un po' perderà il suo vantaggio e le persone potrebbero annoiarsi o pensare a qualcos'altro

Quindi cerca di cambiare argomento regolarmente per mantenere l'attenzione del pubblico.

Diventa un comico Passo 05
Diventa un comico Passo 05

Passaggio 5. Quando racconti una storia divertente, raccontala in modo divertente, ad esempio con un tono eccessivamente dolce e gentile

Diventa un comico Passo 06
Diventa un comico Passo 06

Passaggio 6. Se alle persone non piace quello che stai facendo, reagisci direttamente e ridi di te stesso

Questo non solo ti rallegrerà, ma renderà anche qualsiasi scenetta una miniera d'oro inesauribile.

Diventa un comico Passo 07
Diventa un comico Passo 07

Passaggio 7. Se sei un musicista, suona una suoneria al pianoforte e vedrai il tuo pubblico ridere, come bambini davanti a un pagliaccio

Diventa un comico Passo 08
Diventa un comico Passo 08

Passaggio 8. Se vuoi essere esilarante, prova prima a fare uno scherzo a te stesso

L'autoironia ti permetterà di raggiungere lo status di un grande attore agli occhi del pubblico, che ti darà quindi la possibilità di farlo ridere.

Consigli

  • Prova a raccontare barzellette ai tuoi cari e prendi nota della loro reazione. Fai una sorta di sondaggio mentale sull'efficacia delle tue battute.
  • Cerca di non ridere delle tue stesse battute. Il sorriso e l'eventuale risatina sono più che sufficienti.
  • Non dimenticare di fare il giro del palco. Non vuoi mostrare il tuo nervosismo rimanendo congelato in un posto. Inoltre, questo rischierebbe di disinteressare le persone poste ai lati, perché si sentirebbero escluse dalla "conversazione".
  • Guarda sketch comici o cartoni animati per vedere che tipo di commedia ti piace fare.
  • Linguaggio del corpo e tempismo.
  • Considera la possibilità di guardare o ascoltare le esibizioni di altri comici. Può darti ispirazione o tecniche, facce buffe, qualche nozione del tempismo usato da altri attori.
  • Non fare lo scherzo al tuo pubblico. Racconta una storia imbarazzante su di te. Ma se qualcuno del pubblico lascia la stanza o fa qualcosa di strano (risate originali, squilli del telefono, ecc.), non perdere l'occasione di farne l'oggetto di una battuta improvvisata.
  • Fare riferimento a "signor tutti".
  • Scegli un particolare tipo di umorismo. Guarda i comici che sono diventati esperti nel settore. Raymond Devos per esempio per i giochi di parole. Nota che dovrai cercare di perseverare nel genere che hai selezionato.
  • Una piccola nota sugli attori, Dieudonné in particolare. Non limitarti a un solo tema comico, come culture o religioni diverse, poiché ciò ti renderà un comico dalla mentalità chiusa e potrebbe persino etichettarti come razzista. Dieudonné è un buon esempio: il suo umorismo quasi esclusivamente antisemita gli è valso condanne per diffamazione e incitamento all'odio. Devi assolutamente diversificare. La caratteristica dei bravi attori è saper ridere di tutto e di tutti senza discriminazioni.
  • Lasciati ispirare da famosi comici classici come Coluche, Pierre Desproges, Raymond Devos, Bourvil, Louis de Funès o da uomini di spettacolo contemporanei come Gad Elmaleh o Jamel.
  • Vestiti in modo sciocco in modo che a malapena sul palco fai ridere il tuo pubblico prima ancora di dire la tua prima frase!
  • Se sei nervoso per il palco, prova a immaginare il tuo pubblico in mutande o qualcosa del genere per liberarti dello stress.
  • L'umorismo razziale può essere appropriato con moderazione e considerazione pubblica. Mentre in generale l'umorismo nei confronti delle minoranze è tabù, l'umorismo nei confronti degli occidentali bianchi americanizzati è universalmente accettato. Siate consapevoli di questo doppio principio e fate attenzione!

Avvertenze

  • Ricorda la frase di Molière: “Il mio obiettivo è far ridere la gente, se non ci riesco il mio messaggio non è arrivato”.
  • Evita di raccontare barzellette troppo offensive, soprattutto se razziste. Un po' di polemiche o argomenti politicamente scorretti è interessante, ma attenzione ai limiti che non vanno oltrepassati. La situazione meno rischiosa è ridere di una razza o di una religione di cui tu stesso fai parte. In questo caso, chiarisci comunque le tue origini al tuo pubblico prima di raccontare tutte le storie divertenti che desideri. Quindi il tuo pubblico non si offenderà per un'offesa a un popolo oa una minoranza di cui tu stesso fai parte, specialmente se è chiaro fin dall'inizio.
  • Cerca di non copiare o ripetere battute che altri hanno detto prima di te. Segui le notizie per renderlo uno scherzo!
  • Evita le battute che richiedono troppo tempo per spiegare o coinvolgono fatti che nessuno conosce.
  • Cerca sempre di evitare di prendere in giro persone specifiche in un modo che potrebbe ferirle.
  • E infine, non cercare mai di far ridere qualcuno ridicolizzando qualcuno. Non è più davvero umorismo.

Popolare dall'argomento